Maggio 17, 2020

Le proprietà dei piccoli frutti

By Ramona Cuccarini

Lamponi, more, mirtilli e ribes, in lingua inglese definiti “berries” (bacche) sono frutti morbidi, succosi, senza nocciolo, costituiti per l’85% da acqua, graditi per il loro sapore gustoso e per le loro proprietà nutrizionali e salutistiche. Oggi parliamo di Lamponi.

”Vergine ancora la terra, non punto toccata da rastro e non solcata da aratro, da sé produceva ogni cosa: lieto ciascuno di ciò ch’ella dava senz’opera alcuna, i lamponi di monte coglieva, corbezzoli e cornie…” Ovidio.

I lamponi sono i piccoli frutti più prodotti in Italia e in Europa. Sono arbusti appartenenti alla famiglia delle Rosacee. Il suo nome deriva dal greco “lampo” in virtù del caratteristico colore rosso acceso. Il nome botanico di questo piccolo frutto è Rubus Idaeus in quanto la sua origine deriva dall’abbondanza di arbusti di lampone sul monte Ida in Grecia. Si dice che i romani furono i primi a coltivarli.

Dal punto di vista salutistico sono ricchi di sali minerali quali potassio, fosforo e ferro, svolgono una efficacie azione antiossidante sulla pelle e sui tessuti prevenendo l’invecchiamento precoce oltre a contenere acido citrico e fruttosio che ne fanno un ottimo ricostituente e rinforzante naturale. Le foglie se utilizzate sotto forma di infusi e decotti sono indicate nel trattamento della ritenzione idrica, per le loro proprietà diuretiche e antinfiammatorie.

Il succo secondo la tradizione popolare è utile per gargarismi lenitivi e demulcenti, mentre lo sciroppo naturale è usato come bevanda rinfrescante in caso di febbre. I lamponi sono amici delle donne: fin dall’antichità si crede infatti che i lamponi scongiurino i rischi di aborto in quanto tonificano i muscoli dell’utero e migliorano le contrazioni. In cucina il lampone si utilizza al naturale, come guarnizione per dolci e torte o sul gelato. Oppure sotto forma di succo, sciroppo, marmellata, sorbetto o per aromatizzare liquori e grappe.

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e astringenti il lampone trova largo impiego in erboristeria e cosmetica: in commercio possiamo infatti trovare l’olio di lampone che si ottiene dalla spremitura del seme fresco. I frutti maturi sono utilizzati per la creazione di maschere di bellezza emollienti e vitaminizzanti. L’infuso è un buon rimedio contro disturbi intestinali, reumatismi, infiammazione del cavo orale e mestruazioni dolorose.