Luglio 2, 2020

Le proprietà dei piccoli frutti – I Ribes

By Ramona Cuccarini


I Ribes, coltivati sin dal secolo XVI e utilizzati in passato a solo scopo alimentare, sono dei frutti deliziosi e ricchi di proprietà vitali per la salute : oggi infatti sono molto apprezzati per le numerose proprietà curative. Come gli altri frutti di bosco, i ribes contengono antiossidanti, vitamine e sali minerali molto utili all’organismo per la loro azione astringente, diuretica e rinfrescante.
Ribes Rosso, della famiglia delle Grassulariacee, si presenta sotto forma di arbusto perenne di altezza di 1-2 metri. Le bacche sono di un colore rosso brillante, con una caratteristica polpa dolce-acidula acquosa, ricca di semi piccolissimi. Apprezzato sin dall’antichità poichè ricco di antiossidanti naturali e fitonutrienti, trova applicazione nella medicina tradizionale in fitoterapia e nella cosmesi in quanto ottimo antinfiammatorio, efficace contro l’artrite e la ritenzione idrica, depuratore naturale, è protettivo x la vista, stimolante del sistema immunitario.


Ribes nero (Ribes nigrum) della famiglia delle Sassifragaceae, viene apprezzato per le sue proprietà antinfiammatorie e antistaminiche, utile contro le congiuntiviti, le allergie e la stanchezza.


Ribes bianco, come tutta la frutta di questo colore, contiene due nutrienti interessanti: la fibra e il potassio, importantissimo in estate per combattere stanchezza e spossatezza.


Della stessa famiglia dei Ribes fa parte l’Uva Spina (Ribes grossularia L.) Le sue bacche di maggiori dimensioni rispetto ai Ribes, hanno un colore verdognolo, di forma sferica o ovoidale, ricoperte di piccole spine. Sono dolci e dissetanti, ottime se consumate fresche, possono essere impiegate per la preparazione di marmellate, gelatine e gelati; gustosissime come ingrediente per aperitivi: stimolano infatti la produzione di succhi gastrici.